Scopri i 6 paesi più economici da visitare dopo il Covid-19

da Gianna Pareto | 1 dicembre 2020
Scopri i 6 paesi più economici da visitare dopo il Covid-19

Vietnam

Dall'inizio del nuovo focolaio di coronavirus (COVID-19), il Vietnam ha monitorato attentamente la situazione e ha installato una serie di misure proattive e complete per combattere la diffusione del virus all'interno del paese e preparare le sue strutture sanitarie pubbliche. L'esperienza passata con altre epidemie pone il Vietnam in una posizione di forza per proteggere la sua popolazione e i visitatori di passaggio.  Il Vietnam nel sud-est asiatico è probabilmente uno dei paesi più belli del continente. Conosciuto per la sua bellezza naturale e l'abbondanza di attrazioni naturali come le vaste risaie, le isole di calcare nella baia di Halong o l'imponente sistema di grotte del Parco Nazionale Phong Nha Ke Bang, il paese offre un'esperienza senza pari.
In Vietnam, i prezzi scenderanno molto probabilmente dopo questa crisi e sarà uno dei paesi più economici in cui viaggiare.


Caraibi

A partire da metà marzo, per arginare la diffusione del Coronavirus, i paesi caraibici hanno chiuso le frontiere, imposto l'isolamento e rimpatriato i turisti. Come nel resto del mondo, gli alberghi e gli alloggi hanno chiuso o ridotto al minimo le loro attività.
Per salvaguardare i visitatori e la popolazione locale dalle epidemie del virus, i governi di queste isole stanno lavorando con i funzionari della sanità pubblica e gli enti turistici per istituire nuovi protocolli di pulizia negli alberghi e negli aeroporti, nonché varie misure di distanza sociale e di test. Vi incoraggiamo a rimandare il vostro viaggio, piuttosto che a cancellarlo, per sostenere l'industria del turismo caraibico e per sperimentare presto l'immensa bellezza dei Caraibi. Ogni destinazione è unica, dai panorami mozzafiato, il cibo delizioso, la cultura colorata, alla varietà delle attività.
Se i Caraibi sono stati tra le vostre 10 destinazioni principali per un po' di tempo, questa potrebbe essere la vostra occasione per esplorarli ad un prezzo più accessibile, contribuendo al tempo stesso al recupero di questa bellissima zona dopo il blocco globale causato da Covid-19.


Cambogia

L'economia della Cambogia ha subito un duro colpo a causa della pandemia di coronavirus, soprattutto a causa del divieto temporaneo di viaggiare all'estero.
Il turismo in Cambogia riguarda le spiagge tropicali, i monumenti storici, la vivace vita notturna e la bellissima campagna. Grazie al suo clima tropicale moderato, la Cambogia ha attirato migliaia di turisti ogni anno.
Di conseguenza, si potrebbe pensare che quando le cose cominceranno a calmarsi, il settore turistico della Cambogia sarà più che disposto a tornare al lavoro il prima possibile. Questa potrebbe essere una buona opportunità per i viaggiatori alla ricerca di offerte più economiche in alcune delle destinazioni più popolari della Cambogia.


Sri Lanka

Il turismo è una delle principali industrie del paese ad essere colpita a causa della situazione pandemica.
Da quando hanno chiuso le frontiere a marzo, il settore del turismo, che sostiene oltre il 12% del PIL delle nazioni, è stato devastato. Il recente annuncio che lo Sri Lanka sta riaprendo le sue frontiere al turismo ha dato a molti locali in difficoltà una nuova speranza per le loro imprese.
Lo Sri Lanka ha una grande e ricca cultura, che si è rivelata un'importante attrazione turistica. In questo stato, c'è molto da esplorare e da sperimentare. Per una grande esperienza, si può anche andare a fare shopping in questo posto. Si possono acquistare gemme, tè, artigianato, oggetti d'antiquariato, ceramiche, prodotti in pelle e altro ancora.
Eppure l'incredibile bellezza naturale dello Sri Lanka non può essere messa in discussione da nessuno. Che si tratti di una bella pausa surf, di una visita a un luogo storico o di un pellegrinaggio, il verde tropicale e la vegetazione lussureggiante non sono mai lontani.


Grecia

La Grecia è un paese europeo spesso indicato come la culla della civiltà e della cultura occidentale.
Ha avuto un enorme impatto sull'arte, la cultura, la storia, la filosofia, la lingua, ecc.
È ricca di reperti storici e resti della sua storia che turisti e visitatori si affrettano a vedere ogni anno, e per coronare il tutto, sfoggia anche la sua splendida costa turchese, una delle più belle di tutta Europa.
La Grecia ha preso molte misure precauzionali per limitare la diffusione da parte della gente del posto e dei visitatori, tra cui i requisiti di prova per alcuni ingressi, l'allontanamento sociale e nuovi rigidi protocolli per bar, ristoranti e alloggi, e ha anche chiuso i confini terrestri quando necessario, per limitare il flusso. Nel momento in cui le cose torneranno ad essere regolari ed accessibili, sicuramente la Grecia sarà tra le destinazioni piu economiche europee.


Italia

L’emergenza Coronavirus sta generando una grave crisi in tutto il settore turistico, in quanto le necessarie misure restrittive per arrestare il virus hanno portato alla progressiva chiusura di tutte le attività turistiche già da febbraio. Ci sono regioni che hanno puntato sui concetti di sicurezza, attenzione alla situazione attuale, e altre che hanno promosso la meta turistica come ogni altro anno, minimizzando la situazione attuale. Non ci sono regole valide per tutti. Ogni regione ha dovuto fare i conti con una stagione incerta e con una situazione specifica, che oltretutto poteva variare quotidianamente.  La paura del contagio ha drasticamente ridotto le presenze di turisti stranieri in Italia, creando molti danni economici al comparto. Motivo per cui sono gli italiani per primi a dover scegliere, almeno quest'anno, le bellezze del nostro Paese. L’Italia è uno dei Paesi in Europa più ricchi di biodiversità, di distintività territoriale, di qualità di beni gastronomici, di attrattività paesaggistica, di patrimonio culturale. È un Paese unico al mondo e merita di essere conosciuto, promosso e valorizzato, ed è per questo che il governo sta cercando di promuovere il turismo nel nostro paese, con prezzi più accessibili, cosa che renderà l'Italia una meta tra le più economiche.